1 ottobre informazione flash

facebooktwitterpinterestmail

In discernimento

Sapevamo che sarebbe dovuta uscire, si vociferava che papa Francesco avrebbe ufficializzato quanto aveva chiesto a conclusione del Giubileo straordinario della misericordia… ma avere in mano il Motu proprio subito dopo aver approvato il nostro Documento finale è stato l’ennesimo segno di Dio, un suo ulteriore approvare le aperture e i desideri di rinnovamento che hanno in Gesù Parola il fondamento, la motivazione, il senso più profondo. E allora non possiamo che ringraziare!

Oggi, l’intera giornata sarà dedicata a una sola cosa: discernere.

“Siamo Corpo di Cristo, per questo possiamo conoscere il suoi pensieri. È come un unico corpo che il Capitolo deve discernere. Un Corpo reso uno dall’azione dello Spirito”. È così che padre Paredes ci ha introdotto a questa giornata. Una giornata dedicata appunto alla preghiera e al discernimento. Un tempo che ci prepara a domani, 2 ottobre, giorno in cui eleggeremo la Superiora generale.

Una la nostra comune invocazione: “Signore, fa’ che vediamo”. Abbiamo bisogno di superare la nostra cecità, di non preferire scorciatoie, di lasciarci introdurre nei pensieri di Dio, che sono pensieri di vita e di futuro per la nostra Congregazione.

Domani inizieremo la giornata con la Messa allo Spirito Santo, perché sia lui a orientarci, a condurci, a spingerci verso la persona che Dio ha scelto. Restiamo unite e uniti nell’unica invocazione allo Spirito Santo.

A domani… Tutto freme, ma tutte restiamo nella fiducia #staytune #capitolo_ON #restiamoconnessi

Ariccia, 1 ottobre 2019